www.lauravalentipsicologa.com

Recensioni

Main content

Gentile Utente, in questa sezione puoi lasciare una tua recensione sulle pagine del sito o sul servizio di cui hai usufruito. In alternativa, puoi rispondere al questionario di gradimento.

  • Lorenzo

    Diciamo che il fatto che i metri quadrati sono piccoli potrebbe essere…. ma non stai a guardare il pelo nell’uovo. Uno non sta a guardare i metri quadrati ma la professionalità della dottoressa!
    Quando entro in questo studio mi sento un ovetto, un piccolo uovo appena nato che non c’è bisogno che la gallina cova quest’uovo per far nascere il pulcino perché tanto lei è anche dentro l’uovo.
    E benedetta solo non è, è santa! la mia dottoressa perché e anche la mia parte entrante della mia vita che in tutti questi anni mi ha aiutato a diventare quello che sono
    Quando è che la fanno primario di psicologia? Anzi, ne approfitto per fare un appello pubblico: fatela Primario perché a differenza di altri lei ci riesce nel suo lavoro, cosa che gli altri non fanno e lo dice uno che ne ha provati tanti in 35 anni….

    • Laura Valenti

      Caro il mio Lorenzo, a breve, come sai, procederò con l’ammodernamento dei locali, perciò non dovrebbe più sembrare tanto piccola la stanzetta d’analisi. Anche se, e tu lo sai bene, quando facciamo l’esercizio di “espansione della coscienza”, le pareti spariscono, si ampliano i confini e si superano i limiti fisici…. Il tuo savantismo non si smentisce mai, eh-eh! Bellissima metafora quella di me e te dentro l’uovo e del fatto che non ci sia bisogno di covarlo quest’uovo tanta è la mia, suppongo, energia mentale. Mi ritrovo, per bontà vostra, a essere Primario di Agapsia più che di Psicologia, visto che c’è l’inflazione e la deflazione del titolo di Psicologo. Mi ritrovo peraltro un titolo cardinalizio: quello di Santa. Se qualcuno dovesse davvero rispondere al tuo appello (eh-eh!) mi si drizzerebbero i capelli che ho in testa, ma ti assicuro che già il fatto che “semplicemente e spontaneamente” tu per primo e, poi, gli altri, abbiate deciso di conferirmi una simile carica, ebbene, mi spinge certamente a svolgere con scrupolo e disciplina il mio difficile incarico. Per quanto concerne il lavoro svolto, anche io devo farti i miei vivissimi complimenti! Nel tuo caso, abbiamo dovuto davvero utilizzare solo le tue risorse, perché le altre parti in causa si sono astenute, vuoi per non conoscenza (i mobbers) vuoi per riottosità (i tuoi genitori), dal partecipare attivamente alla nostra battaglia. Devo darti io un titolo, un riconoscimento, mi tocca, dunque! Santo… anzi, Savanto! ahahah! Ridi caro che ti fa bene e vedrai che ben presto riderai ancor di più, perché la caffettiera gorgoglia finalmente! Quest’anno ci occuperemo con te solo di rilassamento e potenziamento cognitivo, orario ridotto (da tre ore siamo passati a un’ora, un’ora e venti minuti in media) e ci soffermeremo su esercizi di problem solving della vita quotidiana (come si usa la lavatrice, etc.), perché sei a un passo dal traguardo. Infine, penseremo al mantenimento. Ergo, il miglior titolo che io possa darti è <>. Mi riserbo di dartelo non appena potremo versare il caffè nella tazza…..

      Grazie ancora,
      Doc

  • Angela

    Dalla prima seduta sono rimasta entusiasta, sia per la preparazione della Dottoressa sia per la sua simpatia. Grazie a queste doti ogni settimana è un piacere farsi aiutare, già dopo pochi mesi ho avuto molti risultati. Fra poco sarà un anno di terapia e spero di continuare fino alla risoluzione di tutti i miei “problemi”..
    Riesce ad entrare nella tua vita ma senza disturbare la tua quiete, cerca attraverso bellissimi strumenti e test di aiutarti in qualsiasi modo possibile e sono sicura che altri Psicologi non sono in grado di farlo :-)
    Ps: i prezzi sono adattissimi al grande lavoro che c’è dietro la sua preparazione :-)

    • Laura Valenti

      Mia cara Angela, ti ringrazio molto. Dal momento in cui prendo in cura (a cuore) un paziente, per me è già “preferito”, perché ha già superato il primo scoglio: piacersi reciprocamente. Dietro un ottimo lavoro c’è un ottimo cliente e poiché io intendo sempre svolgere al meglio il mio lavoro, cerco di accogliere tutti ma di accettare come pazienti solo coloro che ritengo possiedano le risorse per raggiungere la vittoria comune. In realtà, tutti possiedono delle risorse, in parte non utilizzate, non conosciute, ma bisogna vedere “quali”, anche, per potere diviluppare la matassa. Tu le possiedi tutte, hai un grosso potenziale, hai deciso di investire sul tuo futuro, hai deciso, avete deciso di fidarvi e affidarvi a me e io non potrei mai agire se non secondo deontologia e prassi professionale. Quindi, mi scervello ma anche no (in quanto sono molto creativa, spontaneamente, per fortuna!) affinché i nostri incontri siano sempre piacevoli per entrambe le parti. Lungi da me sembrare un “manichino su di una poltrona”, come ha detto Ziza, spiritosamente, eh-eh! Come dico sempre, “il movimento/l’attività genera sempre cambiamento, un cambiamento in una parte del sistema provoca un cambiamento in tutte le altre parti del sistema. Io non lavoro sui mobbers, ma sui mobbizzati, eppure cambiando loro cambiano anche i mobbers. Questo vale in tutti i sistemi e per tutti i tipi di “questioni”, più che problemi, che venite a raccontarmi e che non mi stancherò mai di ascoltare, cercare di capire, etc.”. Quest’anno ne vedrete di belle! Oltre alle sedute di rilassamento annesse a un massaggio di digitopressione che tu hai già ap-provato ;-), sto studiando nuovi test e acquistando nuovi strumenti che penso saranno graditi.
      Per quanto concerne il tariffario, grazie, cara! Azzeccatissima puntualizzazione, io, infatti, non mi occupo di fund raising (elargizione gratuita), eh-eh!

      Ci vediamo presto, piccolo Genie!
      Laura Valenti

  • Ziza

    Carissima Dottoressa, cari visitatori, mi presento: sono la protagonista dei libri che mi sono stati dedicati, per mia sorpresa e commozione. So che aspettavate il mio commento, la mia recensione in merito alla mia esperienza come paziente della “nostra” dottoressa o missionaria, che dir si voglia. Ho voluto aspettare l’ispirazione, il tempo -che sembra, ormai, non bastarmi più… chissà grazie a chi…- perché la mia recensione vorrei fosse esaustiva (la doc si merita questo e altro!!!) e, soprattutto, di leggere entrambi i libri nei quali mi sono ritrovata, senza volere, a muovermi come protagonista, addirittura!!! Non so se riesco a comunicarvi la mia emozione e commozione nel ritrovarmi rigo dopo rigo nel romanzo dal titolo “Ziza”. Così mi chiamava durante le sedute Lei, la mitica Laura, la mia fatina! Quando l’ho conosciuta ero poco più piccola di lei (anche se i miei problemi mi invecchiavano!) e, quindi, non sapevo cosa ne sarebbe venuto fuori… lei era appena laureata (sono stata una delle prime pazienti e anche per questo indimenticabile… il primo paziente non si scorda mai eheheh!). Ma nel mio cuore ho da subito avvertito la potenza di questa donna, la preparazione! La volontà ferma di portarmi sulla buona strada, di farmi evolvere, di farmi “sublimare”, come dice sempre lei, le caratteristiche che mi fecero da lei indicare come “Ziza”… Ziza, splendore… Io?!? Non so cosa ci abbia visto in me la dottoressa, ma è stata l’unica a credere in me, a capirmi davvero, a riuscire, quasi come avesse la sfera magica, a penetrarmi davvero! Mi ha trasformata, mi ha reso quella che sono adesso! Lei lo negherebbe, direbbe che “ci sono tanti fattori che concorrono a formare un uomo, a forgiare una testa dura, una persona, ormai, apparentemente, rotta…”, ma mi sono dovuta letteralmente “appiccicare” a lei per uscire fuori dal mio calvario. Mi ha insegnato il trucco del coltivare le amicizie, il trucco del cercare il confronto e lo scambio, etc. e io la prendevo alla lettera, che ridere!!! La mia parlantina era tale che stancavo sempre le persone. Ora non più, ho cambiato pelle! La storia del romanzo è chiaramente in gran parte frutto dei lambicchi fantastici della Doc, ma io ho pianto tutto il tempo, mentre lo leggevo, perché ero io che subivo la violenza di mio padre, di mia madre, degli uomini, dei cosiddetti “amici”, ero io che mi facevo trattare come uno zerbino, che camminavo con le spalle curve e gli occhiali sporchi, con la tuta grande almeno due taglie e i capelli (biondi, in verità 😉 ) elettrizzati e trascurati! Ero io che balbettavo un po’ quando mi emozionavo (avevo sempre paura, mi era rimasta addosso come un tatuaggio!!!), ero io che non sapevo niente della vita, niente di niente! Che pensavo di non valere nulla!!! Di essere inutile, di peso e che non avrei mai potuto vivere liberamente la mia natura “splendida”, elettrica, dinamica, forte, aggressiva, narcisista, ossessiva, etc.! La dottoressa mi ha aiutato anche perché con quella tecnica amabile che lei chiama del “self discorrer” io non mi sentivo sola! Perché non la vedevo come una “a cui a stento gli frega dei tuoi soldi e di ascoltarti”, che non dice nulla, ti ascolta e non sai se è capace di provare emozioni, che sembra quasi un manichino su una poltrona!!! Lei piangeva con me, rideva con me e aveva sempre qualcosa di utile da dirmi! A un certo punto, senza che lei mi costringesse a fare nulla, mi sono ritrovata a prendermi cura di me, ad amarmi, a lasciarmi andare ma anche a sapermi fare desiderare e persino a snobbare tutti quelli che meritavano il nulla… La mia vita è cambiata, non sono psicologa, in verità, lavoro in tutt’altro ambito…. Non so che altro dire, sicuramente i miei soldi sono stati ben spesi!!! La dottoressa meriterebbe davvero di diventare “Primario”…. anche io concordo con Lorenzo e Angela. Tuttavia non siamo nell’isola chiamata dalla Doc di SerenDIP… ma nell’isola italiana… dove molti occupano la poltroncina di psicologo senz’animo e senza competenze. Io lo so bene, come Lorenzo, perché avevo provato con qualche altro dottore….. Secondo me, la doc non è una psicologa, secondo me lei ha creato una sua disciplina. La potremmo chiamare… Agapsia, visto che lei parla sempre di Agape nei suoi libri e anche durante le sedute. Mi manca, Dottoressa! Mitica nei suoi tailleur con tutti gli accessori sempre abbinati! Esiste una Laura Valenti miss Universo ma non ha lo stesso fascino, a parer mio! Ora vi lascio perché rischio di tediarvi e … che i miei bimbi mi tirino per i capelli… ‘:-/ Leggete la mia storia e ditemi cosa ne pensate… Io ce l’ho fatta!!! Ma ho lottato moltissimo e speso altrettanto… coraggio! La vita è davvero sorprendente se si persevera!

    Un caro saluto a Lei, doc, e a tutti i suoi adepti, che spero tanti quanto merita!!!
    Buon anno 2016
    Ziza

    • Laura Valenti

      Cara Ziza, che dire… troppo buona! Le tue parole mi commuovono. Sono i postumi del Natale? 😉

      Ammetto che la tua recensione è graditissima (ed era attesa ;-))) ancor di più perché ho pensato che la tua esperienza meritasse di essere condivisa e romanzata. Convengo con Te sul fatto che il primo paziente non si scorda <>. Mi diverte leggere tra le tue parole quanto io certo abbia contribuito alla tua rinascita (ho creato una Laurenstein!!!) ed è vero che direi qualcosa come “Ci sono tanti fattori che concorrono a determinare la variazione armonica della personalità”… Sono per alcuni di voi, ormai, quasi, scontate le mie riflessioni, le mie risposte, eh? Eh-eh! (Lol) Diciamo che dico sempre anche che io ti conduco, ma tu sei il cavallo, cerco solo di fare in modo che tu non esca fuori dal seminato, cerco di sostenerti, di aiutarti a rialzarti quando inevitabilmente cadrai. Il terapeuta sei tu, io mi occupo di sostegno e potenziamento psicologico, io sono il facilitatore, il potenziatore, il promotore, tu sei lo scriba, direi, perché devi riscrivere la tua storia, trascriverla dopo aver compreso realmente il perché e il come. In absentia e in effigie non esiste né lotta né lottatori, né arena né vincitori o perdenti. Tu hai ottenuto ciò che volevi sfruttando le tue risorse, risorse che già possedevi, in parte, e che io ho mobilitato e potenziato. That’s it, mia cara! Tuttavia… devo riconoscere che essere stata da voi tutti eletta “Primario di Agapsia” mi gasa non poco (fric, fric, fric!). Esuberante d’astuzia, come sempre! (lol) In effetti, l’Italia è piena di “dottori” che fomentano l’impelagare di tuttologi, presuntuosi, saputelli, truffatori fino a diffondere il cattivo uso di non chiamare con il titolo di Dottore neanche chi ne ha pieno diritto. D’altronde, se di un’erba si fa un fascio c’è una ragione. Si trattasse solo di un’erba…ccia…. la potremmo sradicare!

      Quando vuoi, riprendiamo con il rilassamento. Ovviamente, dopo una simile recensione, non posso che omaggiare una seduta di rilassamento a te e a chi vorrai.
      Buon anno e ad maiora,
      Laura Valenti

  • Bat

    Frequento, da più di un anno, lo studio della Dottoressa Valenti, è una professionista che svolge il proprio lavoro con empatia e zelo. Ella e il Dott. Sorrentino (che si occupa anche di agopuntura) stanno contribuendo al recupero in toto della mia persona! Sono soddisfatto del loro operato.
    Bat

    • Laura Valenti

      Caro Bat, cerco solo di fare il mio dovere, al meglio che posso. E, qualora necessario, rimando a chi di dovere, anche per un efficace lavoro d’equipe. Lei ha raggiunto i risultati voluti in breve tempo, perché ho puntato sulle sue capacità cognitive e sulla sua struttura di personalità tendenzialmente ossessiva. Possiamo considerarla una vittoria comune. Adesso pensi a vivere sempre con questa ritrovata energia e vitalità. P.S. Non ho voluto inviarla dallo Psichiatra, sebbene fosse dato per “spacciato” e non posso che ringraziare io Lei, per aver riposto in me la più totale fiducia, ascoltando tutti i miei suggerimenti. Abbiamo utilizzato un approccio PNEI, grazie all’essenziale figura del Dottore Sorrentino che ha completato il mio lavoro di ri-evoluzione, con una efficace alimentazione con la quale si attivasse il sistema nervoso, partendo dagli interni; è stata seguita perfettamente anche la terapia di agopuntura omotossicologica (sempre col Dr Sorrentino); ha ripreso le attività sportive ed è venuto da me senza mai mancare a un appuntamento e sempre con un alto indice di gradimento. Io mi sono occupata di pianificare un intervento su misura, anche economicamente, per attivarLa, sostenerla, motivarla, farLe evolvere e abreagire, costituito da somministrazione di test psicometrici (MMPI2, Luscher test, DMI, Questionari e test autostima, etc., etc.); e ha risposto molto bene alle tecniche di rilassamento mentale e sogni lucidi guidati (WILD SYSTEM). Lei rappresenta per me, un successo professionale oltre che una delle migliori persone che io abbia seguito nell’arco dei miei 15 anni di attività.