www.lauravalentipsicologa.com

Ghostwriting

Main content

Chiunque si affidi a un Ghostwriter è tutelato dal segreto professionale. Essere Ghostwriter significa e comporta diverse cose: se si affianca un politico si deve essere più che una segretaria e bisogna scrivere articoli e relazioni o correggere bozze immedesimandosi nel politico, scrivendo come se si fosse quel politico, perdendo massimamente la propria identità personale. Difatti, in qualità di Ghostwriter occorre studiare la personalità del soggetto, vederne documentari, video, leggere articoli precedenti, studiare e studiare fino a incarnarlo perfettamente. Ecco perché ritengo opportuna la definizione di Clinical Ghostwriter.
Il Ghostwriter, in altre parole, è colui che scrive per altri, sotto pagamento: discorsi, articoli, saggi, romanzi, mappe concettuali, libri su argomenti che necessitano studio oltre che stesura (mi hanno chiesto, per esempio, di scrivere un’opera di architettura), trascrizione convegni, etc. In America, i Ghostwriter arrivano a percepire cifre notevoli,pari a quelle dei grandi scrittori. Io mi sono adeguata,come tariffario, al mercato italiano e il mio onorario è relativo alla complessità del lavoro. Ghost significa “fantasma” o Uomo nell’ombra, come nel celebre film di R. Polawsky del 2009, proprio perché nessuno potrà mai venire a conoscenza di chi c’è dietro l’autore “ufficiale” del libro. In Italia è una figura poco conosciuta.
In genere, sono le case editrici stesse che offrono servizi simili, ma è molto rara la richiesta.